Riepilogo news

Sono ammesse emissioni sempre più basse di componenti di scarico nocivi, piuttosto difficili da mantenere. Per essere all’altezza delle richieste, le centraline motore devono “saperne di più”. I nuovi “informatori” sono i sensori di temperatura dei gas di scarico (EGTS). Negli anni la loro qualità e varietà sono aumentate. Nella lotta per i gas di scarico puliti, il supporto arriva dai sensori: ossigeno, ossidi di azoto e filtro particolato.

Cosa sono quindi i sensori di temperatura dei gas di scarico (EGTS)?

I sensori EGT, come dice il loro nome, vengono utilizzati per misurare la temperatura dei gas di scarico. I valori letti dal sensore vengono inviati alla centralina motore dove vengono presi ulteriori provvedimenti in base alle informazioni ottenute.

In che modo la centralina motore utilizza le informazioni ricevute dai sensori di temperatura?

Sulla base dei dati ricevuti, sono molte le azioni che la centralina può intraprendere, per esempio:

• Correzione della composizione della miscela (aumento del carburante).
• Ridurre la pressione di sovralimentazione.
• Aumentare il flusso di olio.
• Aumentare il flusso del liquido di raffreddamento.

Tuttavia, questi dati non vengono utilizzati solo per il controllo, ma anche per monitorare la temperatura del sensore di pressione differenziale del filtro antiparticolato diesel (DPF) per determinare la temperatura corretta di rigenerazione, per contribuire a ridurre le emissioni di scarico.

Vantaggi del funzionamento corretto dei sensori EGT:

• Gas di scarico più puliti, riduzione degli ossidi di azoto (Nox) dal sistema di scarico.
• Migliore consumo di carburante utilizzato nella rigenerazione (self-cleaning) del filtro DPF.
• Prolungando la vita del catalizzatore controllandone la temperatura, che impedisce il surriscaldamento.

I guasti più comuni dei sensori EGT:

• Rotture di connessioni dei cavi interni, solitamente causate da forti vibrazioni.
• Improvvisi cambiamenti nella resistenza dell’elemento termistore, causati da una temperatura troppo elevata.
• Rottura interna dei fili che portano al sensore.

Gli effetti di un guasto al sensore di temperatura dei gas di scarico:

• Perdita di potenza.
• La spia di controllo del motore; aumento del consumo di carburante.
• La spia di avvertimento della candeletta lampeggia.
• Aumento delle emissioni di scarico (CO, NOx e HC).
• La spia del sistema di filtro particolato lampeggia/si accende.

Print article Share article